Scommesse arrivano le scommesse virtuali a meta del 2012

In Italia da metà 2012 si potrà scommettere su eventi generati da un computer.
L”ultima notizia riguarda la possibilità di scommettere su partite di calcio, corse di cani o cavalli generati da un computer. Saranno eventi che dureranno circa due minuti e sui quali l’appassionato di scommesse potrà puntare dai 50 centesimi in su.
Il tutto controllato naturalmente da Sogei e AAMS. Gli incassi finiranno ai concessionari italiani e al ministero dell’Economia, che ha previsto per il primo anno addirittura una raccolta di 500 milioni di euro, per poi aumentare negli anni successivi. Il business delle scommesse virtuali è stato introdotto in Italia dal decreto Bersani del 2006 e perfezionato nel 2009 dalla legge per la ricostruzione dell’Abruzzo. Il lancio è previsto per la metà del 2012 e gli scommettitori potranno piazzare le proprie puntate via internet, al banco delle agenzie e dei corner sportivi e ippici o attraverso dei terminali self service installati nei luoghi di gioco. Chissà cosa accadrà se un arbitro virtuale dovesse condizionare una partita virtuale.

 

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi